Formazione per dirigenti in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro

Come previsto dall’art. 23 del D.Lgs. 106/09, che modifica l’art. 37 del D. Lgs. 81/08, i dirigenti ricevono un’adeguata e specifica formazione e un aggiornamento periodico in relazione ai propri compiti in materia di salute e sicurezza del lavoro.

Dettagli corso

Durata

16 ore

Giorni e orari

in presenza - in orario lavorativo

Sede

Corso G. Pella, 10 Biella - Città Studi

Aggiornamento

Ogni 5 anni

Dettagli corso

Durata

16 ore

Giorni e orari

in presenza - in orario lavorativo

Sede

Corso G. Pella, 10 Biella - Città Studi

Aggiornamento

Ogni 5 anni

Date corso

16 marzo 2022
8.30-12.30 / 13.30-17.30
30 marzo 2022
8.30-12.30 / 13.30-17.30
07 ottobre 2022
13.30-17.30
14 ottobre 2022
13.30-17.30
21 ottobre 2022
13.30-17.30
25 ottobre 2022
13.30-17.30

Destinatari:

Il corso è rivolto ai lavoratori che all’interno dell’azienda ricoprono il ruolo di dirigente in materia di sicurezza.

Obiettivi:

Il corso si propone la finalità di fornire a coloro che operano in azienda con la funzione di dirigenti le nozioni necessarie per un adeguato adempimento degli obblighi di organizzazione e dei compiti di controllo loro attribuiti in materia di salute e sicurezza del lavoro.

Programma:

MODULO 1. – GIURIDICO NORMATIVO
– Sistema legislativo in materia di sicurezza sul lavoro
– Gli organi di vigilanza e le procedure ispettive
– Soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D.Lgs n.81/08: compiti, obblighi,
responsabilità e tutela assicurativa
– Delega di funzioni
– La responsabilità civile e penale e la tutela assicurativa
– La “responsabilità delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni, anche prive di responsabilità giuridica” ex D.Lgs n.231/2001, e s.m.i.
– I sistemi di qualificazione delle imprese e la patente a punti in edilizia
MODULO 2. – GESTIONE ED ORGANIZZAZZIONE DELLA SICUREZZA
– Modelli di organizzazione e di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (articolo 30, D.Lgs. n.81/08)
– Gestione della documentazione tecnico amministrativa
– Obblighi connessi ai contratti di appalto o d’opera o di somministrazione
– Organizzazione della prevenzione incendi, primo soccorso e gestione delle emergenze
– Modalità di organizzazione e di esercizio della funzione di vigilanza delle attività lavorative e in ordine all’adempimento degli obblighi previsti al comma 3 bis dell’art.18   del D.Lgs. n. 81/08
– Ruolo del responsabile e degli addetti al servizio di prevenzione e protezione
MODULO 3. – INDIVIDUAZIONE E VALUTAZIONE DEI RISCHI
– Criteri e strumenti per l’individuazione e la valutazione dei rischi
– Il rischio da stress lavoro-correlato
– Il rischio ricollegabile alle differenze di genere, età, alla provenienza da altri paesi e alla tipologia contrattuale
– Il rischio interferenziale e la gestione del rischio nello svolgimento dei lavori in appalto
– Le misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione in base ai fattori di rischio
– La considerazione degli infortuni mancati e delle risultanze delle attività di partecipazione dei lavoratori e dei prepostiI dispositivi di protezione individuale
– La sorveglianza sanitaria
MODULO 4. – COMUNICAZIONE,FORMAZIONE E CONSULTAZIONE DEI  LAVORATORI
– Competenze relazionali e consapevolezza del ruolo
– Importanza strategica dell’informazione, della formazione e dell’ addestramento quali strumenti di conoscenza della realtà aziendale
– Tecniche di comunicazione
– Lavoro di gruppo e gestione dei conflitti
– Consultazione e partecipazione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza
– Natura, funzioni e modalità di nomina o elezione dei rappresentanti deilavoratori per la sicurezza

 

CONTATTI

Hai bisogno di aiuto?

Richiedi informazioni
Compila il form sottostante selezionando il dipartimento di interesse

Dettagli