Riduci dimensioni testo Dimensioni normali Aumenta dimensioni testo

Corsi di laurea di POLITO e UNITO
Iscrizioni al via per l’a.a. 2019-2020

Città Studi Biella è sede di due importanti Atenei del nord Italia in cui sono attivi alcuni corsi di laurea dell’Università degli Studi di Torino e alcuni corsi di laurea di ingegneria del Politecnico di Torino.

Per il Politecnico di Torino:

Ultima occasione per tutti coloro che desiderano iscriversi ai corsi di laurea di Ingegneria presenti nel campus universitario di Città Studi, sede di Biella del Politecnico di Torino.

La sessione del 29 agosto, infatti, sarà l’ultima data utile per sostenere il test di ingresso, step obbligatorio per tentare di accedere ai corsi a numero chiuso del Politecnico.

La prova di ammissione consiste in 42 quesiti, suddivisi in 4 aree disciplinari: 18 relativi alla matematica, 6 di comprensione verbale, 6 di logica e 12 fisica, per un tempo massimo complessivo di un’ora e mezza.

L'iscrizione al test di ingresso e l'eventuale successiva immatricolazione si effettuano direttamente presso il “Test Point” della sede di Biella, dove lo studente troverà un operatore che lo guiderà all'utilizzo del servizio di iscrizioni on-line. Tuttavia, chi volesse procedere autonomamente (durante la chiusura estiva della sede, dal 5 al 19 agosto) potrà seguire le procedure indicate alla pagina web http://apply.polito.it/ selezionando dal menù "progetti speciali" l'opzione SDSS (Struttura Decentrata di Supporto agli studenti) - Biella. Il termine ultimo per iscriversi al test è lunedì 26 agosto 2019 entro le ore 12.

A Città Studi Biella il Politecnico di Torino (da oltre 30 anni radicato sul territorio Biellese) è presente con il corso di laurea triennale completo in Ingegneria Meccanica con una curvatura sulle applicazioni tessili (un unicum del panorama italiano), con il 1° anno per tutti i 18 Corsi di laurea in Ingegneria (Ingegneria per l’ambiente e il territorio; Ingegneria civile; Ingegneria edile; Ingegneria del cinema e dei mezzi di comunicazione; Ingegneria elettronica e delle comunicazioni; Ingegneria elettronica; Ingegneria fisica; Ingegneria informatica; Ingegneria meccanica; Ingegneria aerospaziale; Ingegneria dell’autoveicolo; Ingegneria chimica e alimentare; Ingegneria dei materiali; Ingegneria elettrica; Ingegneria energetica; Ingegneria biomedica; Matematica per l’ingegneria; Ingegneria gestionale) e con il 2° anno per i Corsi appartenenti al settore Ingegneria industriale (meccanica, dell'autoveicolo, aerospaziale, biomedica, chimica e alimentare, dei materiali, elettrica, energetica, gestionale).

Per Università degli Studi di Torino:

Fino al 10 ottobre 2019 sarà possibile immatricolarsi ai quattro corsi di laurea, dell’Università degli Studi di Torino, attivi a Città Studi per l’anno accademico 2019/2020: Amministrazione Aziendaleorientamento Digital Economy, Giurisprudenza, Scienze dell’Amministrazione, Servizio Sociale. Un’offerta sempre più improntata all’innovazione digitale, ai corsi professionalizzanti e con un occhio di riguardo alle esigenze degli studenti lavoratori.

Si potranno immatricolare tutti coloro che avranno sostenuto il TARM: test di ammissione per valutare i requisiti minimi in ingresso, prova obbligatoria ma non vincolante in termini di risultati. Sono previste due sessione per sostenere il TARM a luglio e settembre.

I corsi di laurea presenti a Biella sono:

Amministrazione Aziendale – con un orientamento in Digital Economy, (Dipartimento di Management): prevede un corso triennale ad accesso libero e senza obbligo di frequenza, con un orientamento innovativo con le esigenze del mercato e unico in Italia rivolto a chi desidera acquisire una competenza economica e manageriale completa sul mondo delle imprese. Tra i temi affrontati: economia aziendale, operation management, finanza, organizzazione, marketing e strategie. L’innovativo orientamento Digital Economy integra insegnamenti specifici quali Big Data and Analytics, Modelli di e-business, Cryptocurrency e pagamenti online, per fornire quelle competenze digitali che sempre più spesso si intrecciano con le tradizionali tecniche di management e business che l’Unione Europea considera tra i quattro principali fattori di crescita.

Giurisprudenza (Dipartimento di Giurisprudenza): prevede corso di laurea a ciclo unico (5 anni), non richiede frequenza obbligatoria e, per andare incontro alle esigenze degli studenti lavoratori, prevede una didattica mista, con almeno 1/3 di lezioni frontali in presenza e 2/3 erogate online. Ogni annualità prevede un carico di 60 crediti formativi, per un totale di 300 crediti complessivi. Il corso fornisce una preparazione idonea per accedere alle professioni legali (avvocatura, magistratura, notariato) e per l’inserimento in ogni altra attività professionale, autonoma o subordinata, per la quale sia necessaria una conoscenza approfondita del diritto, con particolare riguardo al settore delle imprese, pubbliche e private, della pubblica amministrazione, delle istituzioni comunitarie e delle organizzazioni internazionali.

Scienze dell’Amministrazione (Dipartimento di Giurisprudenza): prevede un corso triennale ad accesso libero e senza obbligo di frequenza. Nella sede di Biella il corso di laurea si caratterizza per l’uso di modalità didattiche a distanza e interattive, che consentono la frequenza anche a studenti lavoratori, fuori sede e a quanti vogliano usufruire di una didattica personalizzata. Ad inizio anno lo studente ha la possibilità di scegliere se frequentare i corsi online ovvero in presenza con lezioni tradizionali. I futuri laureati potranno svolgere: attività libero-professionali per enti pubblici e privati; impieghi di livello infradirigenziale che richiedono conoscenze utili ad affrontare le innovazioni che investono pubblica amministrazione e imprese private; gestione delle risorse umane, delle relazioni con il personale e le organizzazioni sindacali; svolgimento della professione di Consulente del lavoro, previo esame di Stato e iscrizione all’Albo.

Servizio Sociale (Dipartimento di Culture, Politica e Società) prevede un corso triennale senza numero chiuso, ma con frequenza consigliata per le materie professionalizzanti. La modalità didattica si basa su lezioni tradizionali in aula, attività pratiche e tirocini. Il tirocinio è considerato una componente essenziale della formazione per sperimentare sul campo le conoscenze acquisite e comporta l’obbligo di circa 300 ore di attività continuativa presso enti e servizi convenzionati con il corso di laurea. Numerosi gli sbocchi occupazionali: servizi socio assistenziali pubblici e privati, ASL, presidi ospedalieri, enti ministeriali, Prefetture e organismi del terzo settore. Il corso, inoltre, permette di accedere alla professione di Assistente Sociale, attraverso l’esame di Stato e l’iscrizione all’albo.


Per ogni ulteriore informazione:

https://www.cittastudi.org/unibiella