Riduci dimensioni testo Dimensioni normali Aumenta dimensioni testo

Città Studi SpA: una risorsa preziosa per il territorio.
Il bilancio di sostenibilità 2018 registra un flusso economico di circa 7,5 milioni di euro

Il bilancio di sostenibilità 2018 registra un flusso economico di circa 7,5 milioni di euro

La crescita di un territorio passa attraverso lo sviluppo sia formativo che innovativo. Questi sono gli assi portanti dell’intero comparto sociale ed economico. Per essere più competitivo un territorio ha bisogno di competenze e di strategie precise.

Città Studi SpA lavora per realizzare il vantaggio competitivo del territorio, formando persone e realizzando progetti intorno ai quali ruotano gli scenari economici.

Nel 2018 Città Studi SpA ha registrato numeri importanti relativi al flusso economico locale: circa 7,5 milioni di euro è la stima della ricaduta economica di Città Studi SpA in termini di risparmio e valore economico generato sul territorio locale, un risultato che testimonia la capacità di tradurre le idee in azioni a beneficio del sistema socio-economico biellese. E che spiega come Città studi SpA sia una risorsa importante per tutto il territorio.

Il dato rilevante viene estrapolato dal Bilancio di Sostenibilità 2018: un documento che mira a offrire un quadro d’insieme della struttura, dei servizi e dei risultati raggiunti dalla società grazie all’esperienza maturata in oltre quarant’anni di storia.

Il documento, redatto con il supporto di Deloitte & Touche SpA, vuole essere un percorso volto a comunicare l’impegno e i risultati raggiunti in questi anni da Città Studi SpA, società strumentale della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, la cui mission è quella di soddisfare le esigenze del territorio erogando servizi di istruzione, ricerca e consulenza aziendale in stretta collaborazione con il settore economico e sociale locale.

I dati inseriti nel Bilancio di Sostenibilità si ispirano ai GRI Standards pubblicati dal Global Reporting Initiative (GRI), uno dei principali standard internazionali utilizzati per i reporting di sostenibilità.

 

Totale impatto diretto € 2.200.000:

  • € 765.000 valore economico erogato al personale dipendente e potenzialmente spendibile sul territorio

 

  • € 322.000 valore economico erogato a collaboratori e professionisti e potenzialmente spendibile sul territorio

 

  • € 932.000 valore economico distribuito a fornitori locali

 

  • € 181.000 valore economico distribuito a banche ed enti locali

 

Totale impatto indiretto € 5.272.000:

 

  • € 4.280.000 risparmio per gli studenti e le loro famiglie

 

  • € 992.000 ricaduta economica indiretta sul territorio generato dagli studenti fuori sede

 

L’impatto sociale di Città Studi SpA sul territorio va ben oltre la semplice realtà espressa da questi numeri. Il polo biellese ha saputo proporre percorsi formativi d’eccellenza, che hanno fatto la differenza per migliaia di persone, consentendo di formare profili in risposta a specifiche esigenze aziendali.

La collaborazione con importanti Atenei del Nord Italia e la creazione di un network di imprese nazionali e internazionali hanno contribuito a rendere Città Studi SpA un motore di crescita del territorio biellese e un punto di riferimento in particolar modo per il settore tessile. Infatti, nel 2018, Città Studi SpA è stata riconosciuta come uno dei 10 campus più innovativi a livello nazionale.

Nonostante la crisi economica e il calo demografico che hanno colpito il sistema universitario nazionale, Città Studi SpA ha mantenuto risultati costanti, confermandosi un polo formativo di riferimento non solo per il Biellese. Sede di 4 Atenei, con otre 1.050 studenti attualmente iscritti ai 6 corsi di laurea e ai 2 master, ha erogato 26 mila € di borse di studio. Al 57% di studenti biellesi, si affianca il 28% di studenti provenienti da altre Province del Piemonte, l’8% da altre Regioni di Italia e il 7% dall’estero.

Anche nell’ambito della formazione professionale (per giovani, disoccupati e occupati), Città Studi SpA ha fatto la differenza per il territorio, con un trend di sviluppo che registra 12.000 ore erogate a 2500 studenti per 200 corsi professionali diurni e serali, la maggior parte dei quali gratuiti, in quanto finanziati dalla Regione Piemonte. E con dati occupazionali interessanti che registrano un 52% di inserimento nel mondo occupazionale nei primi mesi dal termine dei corsi relativi alla direttiva del mercato del lavoro. Attenzione particolare si è dedicata al progetto Academy che è stato presentato nel 2018 e che rappresenta un modello formativo business oriented, unico nel panorama nazionale, attraverso il metodo fast lane per rispondere direttamente a specifiche esigenze aziendali riducendo così il livello di disoccupazione e dell’abbandono scolastico.

Altro aspetto significativo è l’area culturale, rappresentata dalla biblioteca del polo formativo, che vanta 14.000 tesserati complessivi di cui quasi 2.000 solo nel 2018. Ne fanno da cornice varie mostre che hanno richiamato molti visitatori provenienti anche da lontano, grazie agli spazi gratuiti che Città Studi SpA concede agli artisti del territorio e all’unico riconoscimento letterario in Italia capace di indagare i rapporti tra il mondo letterario e quello produttivo, come il Premio Biella Letteratura e Industria, giunto alla 17° edizione.

Non c’è crescita senza innovazione e non può esserci innovazione senza ricerca. Città Studi SpA è ente gestore del Polo di Innovazione Tessile – Po.in.tex, inserita per l’anno 2018 in un network che conta 10 partner di ricerca e sviluppo in tutta Europa, con un’adesione di 80 tra imprese e istituti di ricerca.

Con Megaweb, Città Studi SpA, è in prima linea nel processo di abbattimento della digital divide del territorio biellese. Non potendo accedere ai fondi strutturali destinati ai grandi provider, Città Studi SpA non ha lesinato sforzi, raggiungendo, attraverso la connessione a banda larga, anche i piccoli centri abitati che si trovano nei punti meno agevoli delle vallate. Oggi vanta una copertura wireless del 95% del comprensorio biellese con 6.600 utenze registrate.

Inoltre, data l’attenzione posta all’impatto ambientale, Città Studi SpA ha avviato il monitoraggio dei propri consumi energetici e delle relative emissioni di gas ad effetto serra.

Le dinamiche del mercato cambiano rapidamente e richiedono modelli formativi più vicini all’impresa e alle competenze che servono per affrontare e vincere le sfide del mercato globale.

L’impegno per gli anni futuri sarà indirizzato a potenziare le attività in essere, a monitorare l'emergere delle nuove necessità del territorio e continuare ad operare in un'ottica costante di responsabilità sociale, economica ed ambientale. A tal fine nell’anno 2019 si sta lavorando al potenziamento dell’offerta universitaria nell’ottica di avviare corsi innovativi e di attivare servizi a favore del mondo dell’impresa.

Città Studi è una grande opportunità, un’impresa che raccoglie e rilancia le sfide del territorio in termini di crescita umana e sviluppo economico della collettività che lo abita.

Scarica il Bilancio di sostenibilità 2018