Riduci dimensioni testo Dimensioni normali Aumenta dimensioni testo

Coordinatori per la sicurezza nei cantieri

L’art. 98 indica i requisiti professionali che il coordinatore deve possedere:

- Laurea magistrale in ingegneria, architettura, geologia, scienze agrarie o scienze forestali e attestazione da parte di datori di lavoro o committenti che provi lo svolgimento dell’ attività lavorativa nel settore delle costruzioni per almeno un anno;

- Diploma universitario in ingegneria o architettura e attestazione da parte di datori di lavoro o committenti che provi lo svolgimento dell’ attività lavorativa nel settore delle costruzioni per almeno due anni

- Diploma di geometra o perito industriale o perito agrario o agrotecnico e attestazione da parte di datori di lavoro o committenti che provi lo svolgimento dell’ attività lavorativa nel settore delle costruzioni per almeno tre anni.

Viene inoltre indicato l’obbligo di possesso dell’attestato di frequenza, e relativa verifica finale, a specifici corsi per coordinatore della sicurezza organizzati da specifiche strutture preposte a questo scopo, come università, INAIL, associazioni datoriali o dei lavoratori o organismi paritetici. Le spese legate a tali corsi sono a carico dei partecipanti, a differenza di quanto previsto per gli altri corsi sulla sicurezza sul lavoro.

Destinatari :

Ingegneri, architetti,geometri e periti iscritti ai relativi ordini e collegi di Biella

Programma :

MODULO GIURIDICO (28 ore)

- Legislazione in materia di sicurezza e di igiene sul lavoro;
- Normative europee e la loro valenza; le norme di buona tecnica; le direttive di prodotto;
- Testo Unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, in particolare il Titolo I;
- Legislazione specifica per i cantieri temporanei o mobili e nei lavori in quota;
- Legge quadro in materia di lavori pubblici ed i principali decreti attuativi;
- Disciplina sanzionatoria e le procedure ispettive.

MODULO TECNICO (52 ore)

- Rischi di caduta dall’alto;
- Organizzazione della sicurezza in cantiere;
- Obblighi documentali da parte dei committenti, imprese, coordinatori per la sicurezza;
- Malattie professionali e primo soccorso;
- Rischi elettrici; negli scavi, nelle demolizioni, nelle opere in sotterraneo ed in galleria; nell’uso di macchine e attrezzature di lavoro; chimico; fisici; connessi alle bonifiche da amianto; biologici; da movimentazione manuale dei carichi; incendio ed esplosione; nei lavori di montaggio e smontaggio di elementi prefabbricati;
- Dispositivi di protezione individuali e segnaletica di sicurezza.

METODOLOGICO / ORGANIZZATIVO (16 ore)

- Contenuti minimi del piano di sicurezza e di coordinamento, del piano sostitutivo di sicurezza e del piano operativo di sicurezza;
- Criteri metodologici per: elaborazione del piano di sicurezza e di coordinamento e l’integrazione con i piani operativi di sicurezza ed il fascicolo; elaborazione del piano operativo di sicurezza; elaborazione del fascicolo; elaborazione del P.I.M.U.S. (Piano di Montaggio, Uso, Smontaggio dei ponteggi); stima dei costi della sicurezza;
- Teorie e tecniche di comunicazione;
- Rapporti con la committenza, i progettisti, la direzione dei lavori, i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza.

PARTE PRATICA (24 ore)

- Esempi di Piano di Sicurezza e Coordinamento;
- Stesura di Piani di Sicurezza e Coordinamento;
- Esempi di Piani Operativi di Sicurezza e di Piani Sostitutivi di Sicurezza;
- Esempi e stesura di fascicolo basati sugli stessi casi dei Piano di Sicurezza e Coordinamento;
- Simulazione sul ruolo del Coordinatore per la Sicurezza in fase di esecuzione.

PROVA DI VERIFICA
Al termine del corso andrà sostenuta una prova di verifica che consiste nella simulazione del ruolo di coordinatore per valutare le competenze tecnico-professionali e una serie di test per la verifica dell’apprendimento delle competenze cognitive.


Durata:

120 ore

Se sei interessato al corso o per ricevere maggiori informazioni, compila il modulo con i tuoi dati e sarai ricontattato quanto prima.

Indietro Modulo di richiesta